Monthly Archives: dicembre 2013

Combattiamo lo spam con le caselle email temporanee

spam_19825

Per “spam” si intende tutta la posta non desiderata che riceviamo nella nostra casella di posta elettronica. Dalla vendita di articoli tra i più improbabili a pubblicità di prodotti e servizi online. Una piaga che affligge più o meno tutti gli utilizzatori della posta elettronica. Per limitare l’invio massiccio di queste email spazzatura dobbiamo prestare attenzione a tutto ciò che facciamo in rete soprattutto quando inseriamo i nostri dati sensibili, tra cui l’indirizzo email.

Molte società di marketing online utilizzano infatti gli indirizzi email per “spammare” i loro prodotti e servizi, anche quando non l’abbiamo richiesto, facendoci perdere tempo prezioso quando apriamo la nostra posta. Lo spam però si può combattere, quando ci ritroviamo davanti ad una registrazione online, che richiede dati personali e l’indirizzo e-mail, possiamo sempre inventare i nostri dati personali, ma per la mail non è possibile. Nel momento in cui effettuiamo una registrazione ad un qualsiasi servizio web, è richiesto infatti un indirizzo di posta elettronica valido, al quale verrà inviato un messaggio di verifica dello stesso. Come fare allora?

L’obsolescenza programmata

obsolescenza-programmata

“Vi siete mai chiesti perché certi giocattoli si rompono subito? Perché è così faticoso trovare pezzi di ricambio per un elettrodomestico? Perché il computer che avete in casa dopo pochi mesi è già diventato un pezzo da museo? La risposta è più semplice di quanto, forse, immaginate e si racchiude in appena due parole: obsolescenza programmata. Significa che vi sono prodotti che vengono progettati e costruiti per durare poco, rompersi in fretta ed essere così continuamente sostituiti.

Condivisioni amministrative (admin$, c$) – abilitarle anche con Win Vista, 7, 8

condivisioni-amministrative

Le condivisioni amministrative nei sistemi operativi targati Microsoft (escluse nelle versioni Home e Starter) sono uno strumento molto utile agli amministratori di rete in quanto permettono di accedere ad un’intera partizione del disco via rete. Si richiamano con la lettera dell’unità a cui si vuole accedere con l’aggiunta del carattere $. Quindi se ad esempio vogliamo accedere via rete LAN al disco C: di un computer remoto, richiamiamo da risorse di rete l’indirizzo: \\nomepc\c$.

Ottimizziamo il registro di sistema per velocizzare Windows

Come-velocizzare-il-computer

Mano a mano che installiamo e disintalliamo programmi e applicazioni sul nostro pc, il registro di sistema (regedit) si ingrandisce e si deframmenta assieme al nostro Hard Disk. Per quest’ultimo possiamo usare lo strumento integrato in windows chiamato Defrag (StartImmagine del pulsante Start – Tutti i programmi – Accessori – Utilità di sistema – Utilità di deframmentazione), ma tale utility non esegue nessuna operazione sul registro, il quale si pasticcerà sempre di più col passare del tempo. Questo comporterà un aumento del tempo di avvio del sistema operativo, dell’ avvio dei programmi e un peggioramento complessivo delle prestazioni del nostro computer.