Category Archives: Videosorveglianza

Eliminare i disturbi video nelle telecamere di videosorveglianza

ground-loop-isolator-fix

Capita molto spesso che negli impianti di videosorveglianza medio-grandi si verifichino disturbi nelle immagini trasmesse al monitor e che conseguentemente vengano registrate nel DVR: bande verticali, bande orizzontali o anche oblique. Queste oltre ad essere fastidiose per la visione, possono attivare il “motion detection” anche quando davanti alle telecamere non sta succedendo nulla di anomalo e non vi è alcun movimento.

Guida sugli impianti di videosorveglianza

videosorveglianza

Grazie alla riduzione dei costi, gli impianti di videosorveglianza hanno raggiunto una larga diffusione negli ultimi anni, sia in ambito professionale che domestico. Chiunque abbia un po di conoscenza di impianti elettrici e/o elettronici può installarsi da solo un impianto di videosorveglianza. Ma vediamo di chiarire un po di sigle e tecnologie in uso in questo ambito per scegliere i giusti componenti.

Come scegliere e dimensionare un UPS

UPS-2

Un UPS (Uninterruptible Power Supply) o in italiano “Gruppo di continuità” è un dispositivo elettronico che collegato alla presa di rete 220 V fornisce energia continuamente, anche se salta la corrente e si verifica un black out temporaneo, dandoci il tempo di salvare il lavoro e spegnere correttamente il computer.
Essenziale anche negli impianti di videosorveglianza, per continuare a funzionare anche nel caso in cui gli intrusi staccassero la corrente.
Inoltre viene fornita una protezione a tutti i nostri apparati elettronici dai picchi di tensione e dai disturbi vari della rete elettrica.

Alimentare le telecamere di videosorveglianza

videosorveglianza

La stragrande maggioranza delle telecamere utilizza 2 tipi di alimentazione:

  • L’alimentazione a 12V DC (corrente continua)

Si tratta dell’alimentazione più frequentemente utilizzata. Il 12V è considerato dalle normative non pericolosa, ed è per questo possibile alimentare le telecamere anche con connettori di piccole dimensioni, senza grandi protezioni. Un altro vantaggio dell’alimentazione in corrente continua è quello di poter utilizzare un UPS in caso di black out.

  • L’alimentazione a 24V AC (corrente alternata)

Anche questa è considerata non pericolosa e rispetto alle telecamere a 12V DC hanno lo svantaggio di non consentire l’alimentazione a batteria (UPS), però hanno un importante vantaggio:

Convertitori Balun per gli impianti di videosorveglianza

balun-L

I convertitori video per cavo coassiale (BALUN)

Normalmente le telecamere di videosorveglianza vengono collegate ai monitor e/o i DVR usando il cavo coassiale, ma superando distanze di 20-25 metri si può notare un peggioramento della qualità. Per ovviare a questo problema può essere usato il cavo twistato, ovvero il comune cavo UTP che si usa per le connessioni dei pc nelle reti LAN, mettendo in entrata e in uscita un apposito adattatore cosiddetto  ”balun“.