Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /membri/tecnologiax/wp-includes/post-template.php on line 275

Warning: A non-numeric value encountered in /membri/tecnologiax/wp-content/plugins/socializer/socializer.php on line 411

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /membri/tecnologiax/wp-includes/post-template.php on line 275

Warning: A non-numeric value encountered in /membri/tecnologiax/wp-content/plugins/socializer/socializer.php on line 411

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /membri/tecnologiax/wp-includes/post-template.php on line 275

Warning: A non-numeric value encountered in /membri/tecnologiax/wp-content/plugins/socializer/socializer.php on line 411

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /membri/tecnologiax/wp-includes/post-template.php on line 275

Warning: A non-numeric value encountered in /membri/tecnologiax/wp-content/plugins/socializer/socializer.php on line 411

Configurare la memoria virtuale di Windows


Warning: A non-numeric value encountered in /membri/tecnologiax/wp-content/plugins/socializer/socializer.php on line 411

memoria-virtuale-windows

Memoria virtuale

Quando tutte le applicazioni attivate nel nostro computer consumano tutte le risorse di memoria, il sistema per continuare a funzionare ricorre alla memoria virtuale. La memoria virtuale possiamo considerarla come una emulazione, tramite software, della presenza di memoria RAM superiore a quella fisica presente nel nostro computer. In parole semplici viene simulata la presenza di altra memoria utilizzando il disco rigido.

Dimensione minima / dimensione massima

Windows consente di regolare due distinti parametri per la memoria virtuale:  un valore minimo ed uno massimo. È estremamente importante ai fini di garantire la massima resa del sistema impostare entrambi i campi ad uno stesso valore.  In caso contrario infatti il sistema ridimensiona il file “al volo”, a seconda delle esigenze: l’operazione però richiede una serie di accessi al disco davvero impegnativo, che riduce le prestazioni in modo tangibile. Impostando sempre lo stesso valore invece si evita questo problema.

Se abbiamo un secondo Hard disk interno, è consigliabile impostare il file di paging su di esso, in modo da velocizzare le operazioni di lettura/scrittura. In questo modo possiamo sfruttare in parallelo le due testine di lettura/scrittura: mentre il primo disco accede ai file, il secondo può gestire la memoria virtuale, senza dover attendere la conclusione della prima operazione.

Nel caso avessimo un solo Hard Disk interno invece, meglio mantenerlo sulla partizione di sistema in modo da evitare salti della testina di lettura/scrittura da una partizione all’altra.

Ricordiamoci quindi di impostare il valore della mem. massima uguale alla mem. minima. Il consiglio per calcolare tale valore è di moltiplicare la ram per 1,5:

“1,5 x valore della ram (in GB) x 1024” Il tutto si moltiplica per 1024 per trasformare i GB in MB. Quindi se abbiamo ad esempio 4 GB di RAM il valore sarà: 1,5 x 4 x 1024 = 6144 MB

Lasciare un po’ di swap su C:
Molti documenti e riflessioni trovati in Rete consigliano di lasciare sempre e comunque un piccolo file di swap (diciamo 100 MB) sul disco C: , anche nel caso in cui il file di swap primario venga spostato sul secondo disco fisso. Questo per consentire comunque l’avvio del sistema nel caso avessimo problemi col disco secondario.

Per ottimizzare il file di swap spostarsi in

  1. Pannello di controllo
  2. Sistema
  3. Tab Avanzate
  4. Prestazioni
  5. tasto Impostazioni
  6. Tab Avanzate
  7. Memoria Virtuale, quindi Cambia
  8. Cliccare su Dimensioni Personalizzate
  9. impostare il valore minimo uguale a quello massimo
  10. cliccare sul pulsante Imposta
  11. quindi cliccare su OK per rendere effettive le modifiche

Altra raccomandazione è mantenere i file di paging (swap) e di registro  deframmentati. A tal proposito si può usare un’ottima utility completamente freeware che è ultradefrag, compatibile con tutti i sistemi Windows:

Desktop PC: Windows NT 4.0, 2000, XP, Vista, 7, 8

Server: Windows NT 4.0, 2000, 2003, 2008, 2008 R2, 2012 32-bit, 64-bit and Itanium Editions

Inoltre è possible scaricare un file che permette la traduzione del programma in diversi linguaggi, tra cui l’italiano.

Sito ufficiale di UltradefragPagina delle traduzioni

 


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /membri/tecnologiax/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 405

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: