Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /membri/tecnologiax/wp-includes/post-template.php on line 275

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /membri/tecnologiax/wp-includes/post-template.php on line 275

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /membri/tecnologiax/wp-includes/post-template.php on line 275

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /membri/tecnologiax/wp-includes/post-template.php on line 275

Hard Disk contro SSD (Solid State Drive)

HDD_Disco_Rigido_SSD_Stato_Solido

L’hard disk (HD), detto anche disco rigido, è un componente fondamentale di ogni pc in quanto si occupa di memorizzare permanentemente tutti i dati del nostro sistema operativo: file, documenti, programmi ecc. Esso è costituito fondamentalmente da uno o più piatti in rapida rotazione, realizzati in alluminio o vetro, rivestiti di materiale magnetico e da due testine per ogni disco (una per ogni lato), le quali, durante il funzionamento si muovono sulla superficie del disco leggendo o scrivendo i dati. La velocità di rotazione di questi piatti, nei più comuni HD è di 5.400 oppure 7.200 giri/minuto.

Il disco rigido è stato per lungo tempo l’unica scelta per memorizzare i dati sui personal computer, ma recentemente sono stati messi in commercio un altro tipo di dispositivi, i dischi allo stato solido o SSD (Solid State Drive).
Questi ultimi non sfruttano la meccanica come i primi, bensì solo l’elettronica, analogamente alle flash drive USB. Per questo motivo hanno dei tempi di accesso e trasferimento dei dati molto bassi. Il fatto che i dischi SSD non usino piatti magnetici ma l’elettronica, porta altri vantaggi. Meno consumi di energia, meno vibrazioni, meno rumore e più resistenza agli urti. Unici svantaggi per adesso sono il prezzo più alto, rispetto ai tradizionali HD, e un numero inferiore di ore di funzionamento. Col tempo questi non saranno più un problema, la tecnologia migliorerà la durata e i prezzi caleranno come per tutte le novità tecnologiche e gli attuali hard disk a piatti magnetici verranno soppiantati completamente dai velocissimi SSD.

 

Nel video qui sotto è possibile vedere un video comparativo che ci dimostra le prestazioni in velocità di un SSD rispetto ad un Hard Disk tradizionale:

(Test effettuato con lo stesso notebook e le stesse impostazioni)

PS: I dischi SSD non necessitano di deframmentazione e hanno bisogno di alcuni accorgimenti una volta installati nel nostro sistema:

  • Nel bios, impostate il SATA in AHCI Mode;
  • Verificate che la deframmentazione automatica sia disabilitata;
  • Se attiva, disattivate l’ibernazione di Windows;
  • Usate SSD-Tweaker, ottimizza in automatico il Sistema Operativo per l’utilizzo di SSD.

 

 


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /membri/tecnologiax/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 405

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: