Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /membri/tecnologiax/wp-includes/post-template.php on line 275

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /membri/tecnologiax/wp-includes/post-template.php on line 275

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /membri/tecnologiax/wp-includes/post-template.php on line 275

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /membri/tecnologiax/wp-includes/post-template.php on line 275

Balun

I convertitori video per cavo coassiale (BALUN)

Normalmente le telecamere di videosorveglianza vengono collegate ai monitor e/o i DVR usando il cavo coassiale, ma superando distanze di 20-25 metri si può notare un peggioramento della qualità. Per ovviare a questo problema può essere usato il cavo twistato, ovvero il comune cavo di rete UTP che si usa per le connessioni dei pc nelle reti LAN, mettendo in entrata e in uscita un apposito adattatore cosiddetto  ”balun“.

balun-L

I convertitori balun in genere non necessitano di alimentazione, sebbene esistano anche modelli alimentati per lunghe portate, e dispongono di un attacco BNC da un lato e di un connettore RJ45 o morsettiera dall’altro. Lo stesso modulo, usato in un senso o nell’altro, funge sia da trasmettitore che da ricevitore.

Il cavo UTP (Unshielded Twisted Pair) è il cavo usato per le reti strutturate, come le reti LAN. Una coppia di fili di rame isolati è attorcigliati insieme per migliorare la trasmissione dei dati. La torsione riduce la diafonia e offre una certa protezione contro interferenze elettromagnetiche.
L’utilizzo di un cavo twistato con calza metallica (schermato) è da consigliare, ma è anche possibile utilizzare cavi twistati non schermati con buone prestazioni. Non vanno invece bene cavi a due fili non twistati, ossia non intrecciati fra loro ma paralleli.

Qui sotto è mostrato il cablaggio dei moduli.

balun

La funzione dei moduli trasmettitore/ricevitore è di trasformare il segnale video del lato coassiale in un segnale cosiddetto «bilanciato» cioè inviato egualmente sui due conduttori. Il segnale «bilanciato» del cavo twistato si contrappone al segnale «sbilanciato» del cavo coassiale dove il segnale viaggia solo sul conduttore centrale mentre il conduttore esterno (la calza) viene solamente usato per comparare la differenza di potenziale fra i due capi del cavo.
Per questa loro prerogativa di convertire un segnale sbilanciato in bilanciato e viceversa questi dispositivi vengono comunemente chiamati BALUN (balanced/unbalanced).
Il motivo per cui questo sistema di cablaggio consenta tratte più lunghe rispetto ad un cavo coassiale è dovuto proprio al suo bilanciamento. Il segnale video viaggia contemporaneamente su di un cavo e sull’altro; essendo il cavo finemente intrecciato è possibile ritenere senza grosso margine di errore, che entrambi i conduttori saranno sottoposti, lungo il percorso, alla stessa quantità di interferenze esterne. Il sistema è in  grado di eliminare gran parte di queste interferenze comparando il segnale ricevuto all’estremità dei due cavi.

La trasmissione su cavo twistato consente distanze di cablaggio superiori al coassiale tradizionale arrivando anche a 500 metri nei modelli passivi ed oltre 1000 m. nei modelli attivi con amplificazione di segnale.

Il cablaggio su cavo twistato, pur comportando il costo dei due BALUN per ogni telecamera, è molto valido, sia per la notevole distanza che consente di raggiungere, sia per la possibilità di utilizzare cavi LAN già esistenti e comunque più economici di quelli coassiali.
La grande diffusione dei cavi LAN CAT 5 contenenti 4 coppie twistate, consente di trasportare 4 segnali video con un solo cavo, oppure 1 segnale video + alimentazione + audio.